You are here:: Media News WELCOME TO THE FANTASY ISLAND. LOOKING FORWARD THE 12th ISCHIA GLOBAL FILM & MUSIC FEST, THE SUMMER'S HOTTEST FILM FESTIVAL (July 12 - 20, 2014)
 
 

WELCOME TO THE FANTASY ISLAND. LOOKING FORWARD THE 12th ISCHIA GLOBAL FILM & MUSIC FEST, THE SUMMER'S HOTTEST FILM FESTIVAL (July 12 - 20, 2014)

E-mail Print PDF

alt 

Benvenuti a"Fantasy Island", Ischia, l'isola verde, una terra che continua a sorprendere per la sua capacità di sedurre ogni genere di ospite: dagli intellettuali... ai fanatici della mondanità.

E proprio il saper coniugare l'interesse di ogni genere di partecipanti è il segreto che, in soli nove anni, ha reso il Global Film & Music Fest di Ischia tra gli eventi più ambiti dell'estatecinematografica mondiale. Una manifestazione che cresce senza risentire in alcun modo della crisi, dei problemi che la circondano nel Mezzogiorno, degli umori di quanti l'hanno visto crescere in un batter d'occhio, al di là di ogni aspettativa.

Quando si dice che i fatti sono più efficaci delle chiacchiere: è proprio così. L'Ischia Global Fest, pur non godendo di grandi mezzi e pur conservando la sua matrice indipendente (unascelta che costa carissimo per motivi di varia e a volte dubbia natura) si rinnova annualmente, con prestigio, grazie alla partecipazione degli artisti che si confermano i veri pilastri della manifestazione.

Rispetto a tante manifestazioni che si crogiolano nelle chiacchiere e nelle pseudo partecipazioni di super-star, il Global Fest è un modello non solo per la Campania e per l'Italia, bensì per il mondo. Il suo principale segreto è che riesce ad essere costantemente alimentato dalla spinta di attori, registi, musicisti, produttori, addetti ai lavori che fanno a gara per apportare il proprio contributo propositivo nel passare innanzitutto la "buona parola" tra i colleghi. Un'azione che dimostra, giorno dopo giorno, di essere più efficace di finanziamenti che magari gratificano i beneficiari senza, tuttavia, mantenere gli impegni assunti.

L'Ischia Global gli impegni li prende e li mantiene dal 2003 con assoluta responsabilità. Ed è per questo motivo che, così come gli artisti, anche le istituzioni ed i privati che hanno modo di imbattersi anche per caso in una delle sue giornate, restano coinvolti al punto tale da diventarne fan e sostenitori.

Uno su tutti è Luigi Abete, presidente di BNLGruppo BNP Paribas e di Cinecittà Studios che, notoriamente è schivo nel frequentare festival e affini. Tre anni fa Abete fu invitato a scoprire il Global Fest e da allora è diventato tra i principali sostenitori del suo format, convinto che si può fare business culturale in generale e cinematografico e musicale in particolare, anche in riva al mare. E' qui che si riesce a socializzare off record con tanti "Players" dell'arte cinematografica e magari a fare mercato senza barriere di sorta. E' qui che si creano le basi per nuovi scenariartistici inimmaginabili sulla carta. E come lui, ad essere convinti delle prerogative positive di Ischia, sono il top management di 3 Italia per il secondo anno a Lacco Ameno nell'ambito del progetto Grande Cinema 3 o quelli di Alitalia convinti della capacità strategica di attrattore turistico che ricopre il Global Fest. Di tutto ciò bisogna essere grati innanzitutto alla famiglia Carriero che ha creduto sin dal 2003 della bontà del progetto coinvolgendo il suo eccellente staff del Regina Isabella. Poi alla Direzione Generale Cinema del Mibac che l'ha sostenuto dal primo momento, ed a Maurizio Maddaloni ieri alla Confcommercio, oggi alla Camera di Commercio, determinato sull'importanza di allargare i confini locali dei progetti ad universi globali.

Un ultimo saluto va agli amici del board Marina Cicogna, Terry Gilliam, Enrico Lucherini, Franco Nero, Michael Radford e Tony Renis, sempre vicini per battaglie all'insegna dei contenuti e della qualità al fianco del nuovo chairman Dante Ferretti, del presidente Trudie Styler e del paladino dei diritti umani Paul Haggis in prima linea in America così come ovunque nel mondo nel nome di Ischia.
 
 
 
 

MEDIA PARTNERS

 

logo ecostampa